• VIAGGIA CON NOI

LA RISERVA TEVERE FARFA e la SAGRA degli GNOCCHI di NAZZANO con STARTREKK

31 Marzo 2024


Descrizione  

La Riserva Naturale Regionale (RNR) Nazzano Tevere - Farfa, si estende a monte della centrale idroelettrica Enel di Nazzano, e comprende il tratto di fiume Tevere che va dalla centrale stessa fino al monte di Poggio Mirteto e lungo il corso del fiume Farfa fino al ponte di Granica.

Tra il 1953 e il 1955 l’ENEL costruì, per la produzione di energia elettrica, uno sbarramento sul fiume Tevere poco più a valle della confluenza con il torrente Farfa. In seguito alla realizzazione di questa diga, subito a monte di quest’ultima, si innalzò il livello dell’acqua, con la conseguente inondazione dei terreni circostanti. Si formò così un "lago", esteso per circa 300 ettari, con profondità variabile tra i 20cm e 100cm, in grado di ospitare un gran numero di specie di uccelli durante le loro migrazioni. L’importanza naturalistica del "Lago di Nazzano" portò quindi nel 1968 alla creazione di una "Oasi di protezione della fauna", istituita grazie all’intesa fra ENEL, Comune di Nazzano e WWF Italia. Circa 10 anni più tardi la Regione Lazio istituì la "Riserva Naturale Tevere-Farfa", la prima riserva naturale regionale d’Italia

Oggi questo è uno dei siti più interessanti dell’Italia centrale per il birdwatching e l’osservazione del mondo affascinante e poco conosciuto della palude.

Percorreremo le rive del Tevere lungo un comodo sentiero per un tratto di circa 5km fino a toccare il confine nord del parco, in prossimità di Poggio Mirteto.
Torneremo seguendo lo stesso percorso che ci porterà direttamente a Nazzano, dove ci attendono per onorare la 17° edizione della ormai famosa e succulenta Sagra degli Gnocchi di Nazzano!
Se ci avanzerà un po’ di tempo vale la pena fare anche una passeggiata per il centro storico di Nazzano, che si sviluppa su un’unica strada che porta dritti al castello del XIII secolo. Ancora oggi è possibile ammirare le due torri situate agli angoli opposti, da un lato il Mastio con controllo della Rocca Savelli, dal lato opposto la torre che un tempo serviva a controllare la Valle del Tevere. Da vedere inoltre la chiesa di Santa Maria Consolatrice, il complesso di San Francesco e la chiesa di Sant’Antimo (appena fuori dal centro abitato), che rimarrà aperta per tutto il giorno in occasione della Sagra

DATI TECNICI:
Lunghezza: 10 km;
Dislivello: 100 mt;
Difficoltà: T;
Durata stimata: 4 ore di camminata + 4 ore a tavola :D

ACCOMPAGNATORI:
AEV Danilo Rosati tel. 335.1330303
AEV Andrea Maccioni tel. 348.0800330  (WHATSAPP https://wa.me/393480800330)

APPUNTAMENTO:
9:30 direttamente al parcheggio a Via del Porto da dove inizia l’escursione a piedi https://goo.gl/maps/jwwop2FH2VxpCrUg7 (è un parcheggio fuori dal paese, non ci sono bar o punti di ristoro nelle vicinanze)

CONTRIBUTO ESCURSIONE: 15,00 euro

PRENOTAZIONI: direttamente sul sito al seguente link:

https://www.startrekk.it/prenotazioni.php?id=1805

COME VESTIRSI:
Abbigliamento a strati, scarpe da trekking, bastoncini, guscio antivento/pioggia, guanti, cappello, acqua (almeno 1,5lt) e… se non vi fermate a pranzo con noi alla Sagra degli Gnocchi, pranzo al sacco.
N.B. L’itinerario proposto potrà subire variazioni ad insindacabile giudizio dell’accompagnatore sulla base delle condizioni di sicurezza che saranno valutate prima e durante l’escursione.

IMPORTANTE:

Evento riservato ai soci in regola con il tesseramento, tessera FederTrek 15,00€ valida 365 giorni dalla data di emissione.
Per velocizzare le operazioni di emissione della tessera ti chiediamo di stampare il modulo allegato e portarlo con te già compilato e firmato https://www.startrekk.it


Clicca su Promemoria sul tuo calendario per salvarti il promemoria dell'evento sul tuo calendario.


Back to top